Kinesiologia Transazionale®
e Sistema Articolare

il test muscolare
come indicatore neurologico

Quando si parla di Kinesiologia Applicata (e, di conseguenza, di tutte le discipline e/o le scuole da essa derivate), si parla di test muscolare, cioè di test per la valutazione funzionale delle risposte neuro-muscolari. In pratica si utilizzano i muscoli come strumenti diagnostici, come indicatori “neurologici”, per valutare le risposte corporee ed energetiche a differenti tipi di stress: i muscoli rappresentano effettori, cioè strumenti per la risposta e l’espressione,  del sistema nervoso.

Molti, partendo da un punto di vista meccanicistico, confondono il test muscolare con una prova di forza; ciò che si ricerca non è quanta forza o resistenza una persona può opporre ad una spinta su un braccio o su una gamba, ma, piuttosto, verificare se la somma degli elementi che stiamo valutando riduce o modifica la capacità di risposta globale del corpo, manifestandola attraverso l’effettore/muscolo, che risulta incapace di rispondere in maniera appropriata: il cosiddetto muscolo indicatore OFF o scarico o debole … terminologie improprie, che rendono comunque l’idea della risposta corporea.

Risulta evidente che, per un operatore in Kinesiologia Transazionale®, la conoscenza della biomeccanica articolare (detta Chinesiologia o Cinesiologia) e della struttura e funzione dei muscoli è un elemento imprescindibile, per poter effettuare con competenza i test muscolari che sono, per definizione, la base del suo lavoro di riequilibrio corporeo. Solo una conoscenza dell’osteo-artro-miologia (ossa – articolazioni – muscoli) e dall’anatomia funzionale, rendono possibile effettuare con competenza test muscolari che abbiano una certa affidabilità.

Comprendere le articolazioni significa comprendere il movimento ed è per questo che cercheremo di analizzare i differenti tipi di articolazioni e la loro funzione.

francesco gandolfi

continua → cosa sono le articolazioni (pagina 2) 
→ 
una visione funzionale delle articolazioni (pagina 3)
articolazioni anatomiche – articolazioni funzionali (pagina 4)