martello

« Indice del Glossario

martelloPrende il nome dal latino martellus, derivato malleus (maglio); è il più laterale fra gli elementi della catena ossiculare timpanica dell’orecchio medio, che da una parte aderisce alla membrana del timpano, mentre dall’altra si articola con il corpo dell’incudine: è formato da una testa, un collo e un manico. La testa del martello è situata nel recesso epitimpanico: ha forma ovoidale e possiede una superficie articolare per l’incudine nella sua parte posteriore. Il collo del martello collega la testa al manico; esso corrisponde lateralmente alla pars flaccida della membrana del timpano, mentre medialmente è incrociato dalla Chorda Tympani, ramo del nervo faciale (VII nervo cranico). Il manico del martello, contenuto nello spessore della membrana del timpano, è obliquo in basso, in dietro e in dentro; esso si dirige perciò verso l’umbo, dove termina. Presenta due apofisi che originano dalla sua parte superiore: l’apofisi breve (o laterale), corta e tozza, è rivolta in fuori, contro la pars flaccida della membrana del timpano, e dà inserzione ai due legamenti timpano-malleolari; l’apofisi lunga (o anteriore) è un prolungamento sottile e lungo che si dirige in avanti, verso la fessura petrotimpanica (di Glaser).

catena ossiculareLe onde sonore penetrano nell’orecchio esterno e raggiungono il timpano: colpito dal suono, il timpano vibra trasmettendo alla catena ossiculare timpanica un movimento che mette in risonanza prima il martello, poi l’incudine e, infine, la staffa. Il movimento di un ossicino determina il movimento di quello successivo, trasmettendo, attraverso la staffa, il segnale sonoro alla coclea: quest’ultima traduce il suono in un segnale nervoso, che viene indirizzato al cervello per l’identificazione finale.

« Indice del Glossario