iperlacrimia

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 17 agosto 2017 alle 0:54

Dal greco ὑπερ- (yper → prefisso che indica sopra, oltre) e δάκρυμα (dákryma → lacrĭma). Disturbo caratterizzato dallo “straripamento” o “inondazione” delle lacrime, dovuto a eccessiva secrezione delle ghiandole lacrimali. Può essere causata dall’utilizzo di farmaci (come la pilocarpina), o forti emozioni (fino a divenire psicogena); può dipendere da un’iperstimolazione dei riflessi trigeminali, dipendenti da processi irritativi o infiammatori della cornea o della congiuntiva, che possono essere causati da freddo, vento, sostanze irritanti presenti nell’aria o corpi estranei nell’occhio. Anche la Paralisi di Bell (Paresi a Frigore) può essere responsabile di fenomeni di iperlacrimazione che possono dare un quadro di “lacrime di coccodrillo”. Oltre all’eccessiva produzione di lacrime, che può causare la Sindrome dell’Occhio Acquoso”, i principali sintomi possono essere disagio oculare e vista annebbiata o sfuocata.

« Indice del Glossario