feto

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 6 luglio 2017 alle 10:50

Il termine deriva dal latino foetus , che possiede la radice etimologica *foē– comune a foecundus ed a  foemina: il lemma nasce dal greco antico φυτος (phytos → fecondato) che a sua volta discende da φυτa (phyta → vita) e dalla radice φυω  (phyo → essere, generare, divenire): rappresenta l’addivenire all’esistenza. In termini scientifici si intende il prodotto del concepimento dei mammiferi, considerato durante il suo sviluppo intrauterino; in passato, il termine veniva usato per descrivere un soggetto in via di sviluppo, dal momento in cui si riconoscono i caratteri morfologici della specie, mentre si definisce embrione lo stadio precedente. Il feto è un organismo vulnerabile, la cui vitalità può essere seriamente compromessa dalle alterazioni delle condizioni di omeostasi materne e dalle sostanze assunte dalla madre; anche gli stati emotivi materni influenzano lo sviluppo fetale.

« Indice del Glossario