chimo

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 14 agosto 2017 alle 0:39

Dal greco χυμός (chymós → succo). Il prodotto semidigerito degli alimenti, nell’ultima fase della digestione gastrica e nella prima fase di quella duodeno-digiunale: massa semiliquida che si forma nel canale intestinale in seguito alla digestione gastro-duodenale degli alimenti. Il chimo è acido nello stomaco a causa dell’elevata cloridria ivi esistente; dopo alcune ore dall’assunzione, viene immesso a piccoli fiotti nel tratto duodenale, dove diventa alcalino, mescolandosi con il succo pancreatico e con la bile. La velocità di progressione del chimo è regolata dalla sua stessa consistenza e dalla percentuale dei componenti lipidici in esso contenuti. Tali fattori influenzano anche la velocità dell’assorbimento alimentare.

« Indice del Glossario